Programma

La manifestazione Usi&Costumi, si articola in:
Rievocazioni in Fiera: padiglione completamente dedicato alla Rievocazione Storica, con il mercato artigianale riservato a produttori e artigiani di settore.

ViaHistorica - Fiera del Turismo Storico: il luogo di incontro dove, istituzioni museali e istituzionali, attente e vitali, incontrano il grande pubblico di appassionati, e dove anche realtà più piccole quali piccole Associazioni di promozione turistica, possono proporre la loro offerta, i propri luoghi e le proprie manifestazioni storiche al grande pubblico. www.viahistorica.com

Gioca con la Storia - Allestimento di una grande area dedicata ad esibizioni di epoca antica, medievale e rinascimentale. in particolare sarà possibile confrontare gli equipaggiamenti degli antichi guerrieri, assistere a dimostrazioni di scherma e duelli della varie epoche ed effettuare prove di caccia del periodo neolitico dedicate ai bambini!

Il Carrozzone
 - Fiera dello spettacolo di strada: una grande piazza in cui si potranno conoscere e apprezzare valenti interpreti delle più svariate discipline artistiche storiche: musici, danzatori, giullari, giocolieri, trampolieri, professionisti e non, da sempre protagonisti delle grandi feste di piazza Italiane.

Ristorica - la tradizione in cucina: un modo davvero gustoso di riscoprire i sapori delle nostre tradizioni, consci di come anche l’enogastronomia sia un elemento fondamentale di tutela e valorizzazione delle identità localie

Tornei al campo - l’area delle esibizioni rievocative, del tiro con l’arco e della balestra.

Laboratori - sabato e domenica dalle ore 11,00 e dalle ore 16,00, "Dalla stoffa ai vestiti" - laboratorio per bambini di sartoria antica - A cura dell'archeologa Manuela Cuadra. Info e prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Sono inoltre previsti momenti di incontro e presentazioni, quali:

Sabato 26 - ore 11,30 pad. 3 - CERS e GA&A Productions - Anteprima del documentario “Leonardo, l’uomo che salvò la scienza” 

Domenica 27 - ore 11,30 Sala Blu I° piano - David Valori (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) presentazione del romanzo Storico“DUE CAVALIERI E UNA STREGA”

Sabato 26 novembre - ore 15.00 - Pad. 5 - Torneo di tiro con la balestra. Potranno partecipare alla gara tutti coloro dotati di attrezzature storiche e vestiti in abito medievale, maschile per gli uomini e femminile per le donne; verranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria. Organizzato da La Compagnia del Trigabolo, in collaborazione con la Contrada di San Giacomo e l’AERRS.

Domenica 27 novembre - ore 10.00 - Pad. 5 - Torneo di tiro con l’arco.
Potranno partecipare gli iscritti a compagnie cittadine che si presenteranno in abito medievale femminile per le donne e maschile per gli uomini e avranno un arco rifacentesi alle categorie ”storico, foggia storica o tradizionale”; verranno premiati i primi tre classificati di ogni categoria. Organizzato da La Compagnia del Trigabolo, in collaborazione con la Contrada di San Giacomo e l’AERRS.

Domenica 27 - ore 14,00 Sala Blu I° piano - Walter Aragonese - Commenda Maladense
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) presentazione del progetto “La vendetta dei lanzichenecchi” – ‘formato’ didattico per il pubblico

Domenica 27 - ore 15,00 Sala Blu I°piano - l'Associazione Per la Storia presenterà il libro "Dottoresse al Fronte? La C.R.I. e le donne medico nella Grande Guerra: Anna Dado Saffiotti e le altre" di Elena Branca, a cura di Massimo Cappone. Il volume, pubblicato a cura dell’A.N.S.M.I. di Torino tramite il proprio canale editoriale, è giunto dopo pochi mesi alla seconda edizione. Illustra con dovizia di documenti e fotografie quale fu il ruolo delle donne medico arruolate quali ufficiali durante la Prima Guerra Mondiale. Elena Branca ha aperto le porte ad un campo totalmente inesplorato: infatti fino a poco tempo addietro si era sempre negata l’esistenza di donne con le "stellette" regolarmente inserite nei ranghi della Croce Rossa o dell’Esercito. La ricerca dell’autrice ha invece dimostrato che tali figure erano invece ben presenti, che vestirono il grigioverde, portarono le stellette a 5 o ad 8 punte e che furono impiegate sia negli ospedali territoriali che al fronte.

Domenica 27 - ore 15,30 Sala Blu I°piano - Il Cerchio Editore (
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.presentazione dei testi relativi alla collana sull'abbigliamento medievale di Marangoni e presentazione del libro sul tessuto nella storia di Chiarot